martedì 15 gennaio 2008

Capodanni Montanari: non ci bastano mai

Quando avevo 14 anni, mi invaghii assai di una ragazza assai carina, chiamata Elisa.
Ella era però molto diversa da me: non aveva mai visto un computer in vita sua, leggeva riviste non di videogiochi, ascoltava musica che non era quella dei videogiochi e usciva spesso con i suoi amici per andare in luoghi che non erano la sala giochi.
Ovviamente mi resi presto conto che non potevo essere attraente ai suoi bulbi oculari, cosicchè, con l'aiuto del mio amico Giovanni, iniziai a fare una cosa che successivamente avrebbe modificato completamente la mia vita: inizia a suonare la chitarra.

Eh sì, per piacere a una! Che uomo di merda.

Vabbè, che si diceva? Beh, vi ricordate quando vi dicevo che un anno eravamo andati a pattinare? Bene, quell'anno è stato l'anno in cui avevo iniziato a suonare la chitarra.
Avevo iniziato a settembre ed era dicembre, quindi possiamo facilmente immaginare il livello eccelso raggiunto.
Sapevo queste canzoni:
- "Polly" dei Nirvana, ma non il ritornello perchè c'era un accordo col barrè. Risolvevo facendo un suono non chiaro.
- "Con un deca" degli 883
- "Hanno ucciso l'uomo ragno" sempre degli 883
- "La canzone del sole"
- Alcuni estratti da "Don't Cry" dei Guns, ovviamente solo le parti senza barrè.

E poi il pezzo che io me medesimo avevo scritto, di cui non ricordo nemmeno il titolo, ma ricordo gli accordi: Am, G, Dm.
Ovviamente era un pezzo che dedicavo ad Ella.

Doveva essermi ben chiaro che lei mi trovava repellente (e fastidioso), ma io ovviamente non capivo.

Arrivò Capodanno ed io portai alla festa la chitarra.
Ora immaginate questa scena: io dico "Ragazzi ho portato la chitarra!!"
E tutti: "Che figata! La sai questa canzone?"
"No"
"E questa?"
"No, però so Polly"
"Che è?"
"Ma come! E' dei Nirvana!"
"Ah sì! La so, cantiamola!"
Si canta e poi c'è il ritornello e lì mi fermo perchè non so l'accordo e bon.
"E questa la sai?"
"No, però so La canzone del sole"
E via di canzone del sole fino alla morte
"E questa la sai?"
"No, però so Polly"
"Ancora? Vabbè, ricantiamo"

Ovviamente questa tiritera non poteva che durare ben poco, cosicchè ogni tanto io tornavo titubante allo strumento, per essere subito cacciato via.
Temo che questo mio tentativo di rendermi più figo tramite la chitarra non funzionò: avrebbe funzionato probabilmente giocare bene a calcio, tornare molto più tardi la sera e magari fumare.
Peccato che io sapessi solo suonare la chitarra.
E pure male :-D

4 commenti:

Simone "Karat45" Tagliaferri ha detto...

Ovviamente non te l'ha data...

Alessandro Monopoli ha detto...

Ovviamente :)

Alessandro Monopoli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Guarda che non importa se il motivo per cui hai iniziato è stupido, se fosse stato il solo motivo avresti smesso. Anche Hanamichi Sakuragi del manga/anime Slam Dunk aveva iniziato a giocare a basket per una ragazza. Sia la tua situazione sia quella di Slam Dunk sono meglio della mia: ho iniziato basket solo perché me l'hanno detto e l'ho fatto per anni (e mi chiedo ancora perché l'ho fatto così a lungo) e per di più con scarsi risultati.