giovedì 3 luglio 2008

Il ginecologo e suo figlio

Alle medie, in terza, la nostra scuola prevedeva una serie di incontri con un ginecologo, per farci educazione sessuale.

Il primo incontro venne fatto con un ginecologo molto anziano, che ci fece ridere tantissimo con tante belle battute.
Ad un certo punto ci parlava degli aborti spontanei.
Disse: "Talune volte può capitare che il feto muoia. In quel caso va rimosso, poichè potrebbe dare problemi alla madre. Purtroppo una volta a mia moglie è successo, ma io lo porto sempre con me"

Ed estrasse una boccetta, con dentro un piccolo feto rinsecchito. Questa boccetta venne fatta passare a tutta la classe: io notai che il braccino si era rotto e vagava per la boccetta.
Personalmente la cosa non mi aveva fatto nè caldo nè freddo, ma poi venni a sapere che invece alcuni miei compagni lo avevano trovato ripugnante.

Questo gesto non doveva essere stato particolarmente apprezzato alla scuola, giacchè successivamente venne un altro ginecologo.

Dopotutto se si passano cinquanta anni della propria vita ad osservare vagine tutti i giorni, posso capire che alla fine qualcosa nel cervello venga meno.

6 commenti:

Giangio ha detto...

in effetti è ripugnante tenersi un figlio morto in borsa...

ma mi dicono che in meridione tengono i conoscenti nelle pareti...

Perry ha detto...

"ma mi dicono che in meridione tengono i conoscenti nelle pareti..."

ma ke cavolo ti esce dalla bocca?

Anonimo ha detto...

"ma mi dicono che in meridione tengono i conoscenti nelle pareti..."


E poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata!

Giangio ha detto...

era una stronzata gente...
mi riferivo alla mafia e alle colate di cemento...

perry che mi conosce può confermare che sono anni che non dico una cosa seria...

ripeto: era consapevolmente una cagata

ciao

cmq davvero depressivo tirarsi dietro un feto

Giangio ha detto...

aggiungo
non mi pare che questo blog che seguo sempre, abbia mai dato notizie in formato negativo ma + che altro è uno stupendo accrocchio di bellissime puttanate

:D

e spero vivamente che Ale non cambi il registro

Anonimo ha detto...

Credo che per "accrocchio di bellissime puttanate" Ale potrebbe sposarti... soprattutto per "accrocchio" ;oppp Per quanto riguarda i ginecologo, invece, sono settimane che un amico mi perseguita consigliandomi di andare da un ginecologo donna. Mi dice: nel dubbio, perché optare per il più facilmente maniaco? Una donna magari lo fa per un interesse più sano...