lunedì 26 maggio 2008

Amor c'ha amato non perdona

Anni fa, il mio amico Pao stava con una ragazza.

Nel bel mezzo del cammin della loro vita, questa ragazza decise di lasciarlo, per mettersi con un altro ragazzo.

Egli non sembrò voler accettare questo accadimento, tanto che un giorno architettò un piano diabolico.

Vediamolo.

Si era informato tramite dei suoi amici per trovare un giorno in cui la sua ex sarebbe uscita con questo ragazzo.
Una volta saputa la data, chiamò me ed un mio amico mio omonimo. Subito entrambi ci mostrammo entusiasti di aiutarlo, anche se ovviamente qualcuno voleva esagerare: il mio omonimo voleva portare dell'acido da buttare sul parabrezza della macchina.

Con nostro sommo scorno, arrivata la data dello svolgimento del piano, lui non portò l'acido. Così ripiegammo su delle patate, che sarebbero dovute entrare nel tubo di scappamento della macchina, per non farla partire.

Così iniziò il piano.

Fase 1: Partimmo dalla casa di Pao alla volta della casa della ex-ragazza.
Fase 2: Attendemmo il ragazzo, per poi seguire i due innamorati fino al locale nel quale sarebbero andati.
Fase 3: Il piano diceva "Immettere le patate nel tubo di scappamento della macchina del nuovo ragazzo"

Capirete che la fase 3 si presentava problematica.
Pao: "Ale, vai tu"
Io: "Ma va, sei tu che vuoi bloccare la macchina. Vai tu"
Pao: "Vabbè, vai tu 'Altro Ale'"
Omonimo: "No, sono stanco"

Come finì? Che come dei pirla girammo intorno alla macchina per mezz'ora, per poi andare via sconsolati.

Quindi il piano fallì del tutto. Meglio così: mi sa che c'era qualcosa di penalmente perseguibile in tutto questo :-)

1 commento:

AkiRoss' ha detto...

Di perseguibile c'e' l'uso improprio delle patate: non si infilano le patate in qualcosa, ma si infila qualcosa nelle patate.

BAuhAuAh Arrestati per patateggio improprio?