giovedì 19 giugno 2008

Il sistema digerente si fa sentire in vari modi

Anni fa, andai in gita con la scuola in Danimarca per una settimana, per uno scambio culturale, come già in passato avevo detto.

Quando stavamo andando all'aeroporto, per tornarcene a casa (tristi), decidemmo di prendere la nave "veloce" per fare il tratto di mare che dovevamo fare.

Quel giorno il tempo era brutto ed il mare era piuttosto mosso. Questo portava la nave ad inclinarsi moltissimo, con brusche virate in tutte le direzioni.

Tutto ciò non mi dava alcun fastidio, ma molta gente sulla nave fu colta da conati di vomito subitaneo. Tal vomito si riversava libero da ogni costrizione in ogni luogo, generando altro vomito.

Di fianco a me c'era il mio compagno di classe Cappe. Ad un certo punto mi disse:
"Monopoli! Monopoli! Occristo sto male"
Io: "Oddio, devi vomitare?"
Cappe: "No, no, tutt'altro: devo scorreggiare!"
Io: "Cioè, tutto questo ballonzolio ti stimola la produzione dei gas?"
Cappe: "Eh, pare di sì! VADO!"

E partì. Mentre tutti vomitavano, lui flatulava. Ed io in mezzo a tutto ciò.

Se andate in Danimarca, oltre che non mangiare niente, ricordate di non salire in barca.

1 commento:

Perry ha detto...

Con la scuola andai in Grecia, in Autobus!! arrivati stanchi morti...
Cmq mi ricordo un mio compagno di classe lascio il lavandino pieno di vomito...
Non che non ci avesse provato a non lasciare quella situazione, l'ho visto infilare la mano in quella pozza di vomita per cercare di dis-ostruire lo scarico... che bei ricordi...