giovedì 4 novembre 2010

Le mammelle all'improvviso

Ad Halloween ho conosciuto una compagnia di persone molto interessanti, alle quali spero di avvicinarmi maggiormente.

Tra queste ho conosciuto una ragazza che mi ha raccontato un fatto di vita vissuta che mi ha colpito molto e sul quale ho rimuginato a lungo.

Ecco il fatto:
Ella, anni prima, stava con un ragazzo. A tal ragazzo ella decise di mostrare il suo nudo seno. Egli apprezzo' tanto la gentilezza della ragazza che la lascio' immantinente. Beh, non proprio li' su due piedi, ma poco tempo dopo.

Taluni sostengono che sia perche' a lei piacevano i Beatles e lui non potesse tollerare questo, ma ecco la mia idea.

COME SONO ANDATE LE COSE NELLA TESTA DI ALESSANDRO MONOPOLI
Lei: "Mostreròtti testè la mia zona segreta"
Lui: "Orbene mostrami costì cotal zona, ch'io anelo al rimirarla"
Lei: "Ecco dunque le mie protuneranze mammellifere, offerte in sacrifizio per te"
Lui: "Apprezzo le ghiandole mammarie, ma desidererei posar lo sguardo sull'altra tua zona segreta"
Lei: "Capisco il tuo augusto desiderio, ma financo non saro' impalmata, desidero lasciar ascosa tal zona"
Lui: "Le tue parole richiamano alla mia mente un impegno che propr'ora debbo adempire. Vado via. Ecco, sono andato"

E lui fuggi' correndo e ruttando.

5 commenti:

Perry ha detto...

vediamo se ho capito, questa ti ha detto: ti mostrerei le tette ma l'ultima volta che l'ho fatto mi hanno lasciato...

direi che è una scusa comune...

Matteo Molteni ha detto...

Una valutazione della situazione richiederebbe di conoscere il coefficiente di resistenza alla forza di gravità e la massa del seno in questione :P

Anonimo ha detto...

Perry, non hai capito, secondo la "ricostruzione forense" il tizio se ne è andato quando lui voleva vedere qualcosa in più e lei ha detto no

Anonimo ha detto...

dissento...
qua nessuno ha capito il vero nocciolo della questione:
il trauma subito dalla giovanissima donna in questione ed i danni arrecati alla di lei autostima.
inoltre mi sento in dovere di testimoniare una massa ed una resistenza alla gravità di tutto rispetto

Alessandro Monopoli ha detto...

Azz... sorry, mi sono scordato del mega imbarazzo e l'autostima distrutta: faceva parte della bozza, ma poi ho preferito mantenere il tutto in maniera piu' leggera.