venerdì 1 ottobre 2010

Post Brutto: Cosa e' l'arte



Eccoci qui nel post che non voglio che leggiate, ma che, inevitabilmente, avete portato la settimana scorsa tra i piu' visti.

Vabbe', vediamo se riesco ad annoiarvi con questo articolo. Prima di tutto, mi preme dire che questa e' la mia idea. Per me e' cosi', ma accetto visioni di ogni genere su argomento tanto variegato.

Ritengo che una opera d'arte sia qualcosa che ti fa riflettere e che non scompare dalla mente pochi istanti dopo la sua fruizione.
Questo e' l'assunto.

Come raggiungere questo assunto? In primo luogo sono dell'idea che una opera d'arte debba essere accessibile e debba fornire tutti gli elementi per essere capita. Deve essere interpretabile nella suo messaggio principale senza il supporto di nessun'altro medium di sostegno.

Prendo un esempio: la quinta sinfonia di Beethoven. Tutti noi sappiamo che e' sul destino ineluttabile, ma anche se non lo sapessimo, la musica di trasmetterebbe comunque un senso di "inevitabilita' al giudizio".

In questo la quinta sinfonia e' perfettamente vincente: e' un brano orchestrale complesso e ricco, ma accessibile. Non bisogna essere musicisti per apprezzarla.

In tutti i campi artistici, poi, vi e' il problema della tecnica. La tecnica e' una cosa che puo' o meno servire, ma ecco come la penso io:
Se la tecnica c'e', si puo' scegliere di non usarla.
Se non c'e', non hai scelta.

La tecnica non e' solo la dimostrazione di bravura di un artista, ma e' prima di tutto la trasmissione del sentimento attraverso il mezzo.
Voglio trasmettere la tranquillita' della notte in campagna? Nella musica scrivero' un brano suffoso e delicato. Nel contempo le dinamiche lo renderanno incredibilmente difficile da suonare.
Voglio un brano che trasmetta l'odio per la guerra? Probabilmente faro' un brano vigoroso e arido, veloce e impietoso. Questo richiedera' la medesima tecnica del precedente.
Voglio scrivere invece un brano punk? Anche qui e' necessario stare attenti. Non sara' necessaria la tecnica come sopra, ma sara' necessario il gusto e la conoscenza del genere. Un chitarrista classico non sarebbe un buon chitarrista punk: dovrebbe studiare il genere.

Questo e' quanto, per questo venerdi'. Spero di avervi annoiato quanto basta.

Nessun commento: